Croazia

Isoletta della Croazia

Introduzione

Coste e foreste, pareti rocciose: dal punto di vista naturalistico è un vero e proprio gioiello. Non da meno sono i borghi medievali che ergono da Rovigno a Dubrovnik , le città dal gusto mitteleuropeo come Opatija e Zagabria. Naturalmente le splendide acque cristalline che scivolano lungo tutta la costa, contornata da una miriade di isolette, dalla verde Istria fino alla calda Dalmazia.

Documenti

Passaporto o Carta d’identità valida per l’espatrio e in corso di validità per tutti compresi minori. Per guidare è sufficiente la patente italiana.

Per aggiornamenti www.viaggiaresicuri.it

Eventi ricorrenti

Istria Festival – Da giugno a settembre nella bellissima cornice dell’anfiteatro romano di Pula, concerti di musica classica per tutta l’estate.

Summer Festival a Rabac, techno, house, disco per trascorrere tre giorni all’insegna del divertimento di fronte al mare. Tanti i dj americani e europei. Per il programma e le date esatte consultare il sito. E tanti altri ancora….

Curiosita’

Le colossali mura di Dubrovnik – La Repubblica di Ragusa, piccolissimo stato cuscinetto fra impero ottomano e domini veneziani, era una città-stato splendida, popolata da ricchi mercanti che commerciavano fra Europa e Asia. La sapiente diplomazia ne garantiva l’indipendenza, che riuscì a mantenere dal 1358 fino al 1808. Oltre la diplomazia, erano le colossali mura a difendere la libertà di Dubrovnik scoraggiando l’attacco nemico. Di fatto le mura non vennero mai attaccate, né dai turchi né dai veneziani. A vederle da lontano sembrano un divisorio non troppo ingombrante che racchiude il rosso acceso dei tetti delle case che si riflettono nel mare turchese. Ad avvicinarsi, invece, se ne avverte la maestosità soverchiante ma comunque armoniosa, mai sgraziata. Lunghe poco meno di due chilometri, le mura sono alte venticinque metri e larghe in alcuni punti fino a sei, intervallate da tre torrioni e quindici torri. Edificate nel corso dei secoli fino al ‘600, circondano completamente il centro storico e sono percorribili grazie ai comodi camminamenti. Entrando da Porta Pile è possibile fare una lunga passeggiata di un’ora e mezza e godersi il magnifico panorama della città che si staglia sul mare, certi di trovarsi nel luogo più sicuro della città. Infatti, quando il terremoto del 1667 distrusse gran parte degli edifici gotici e rinascimentali lasciando cinquemila persone sotto le macerie, le poderose mura restarono indenni, così come non furono scalfite dal conflitto che scosse i Balcani nel 1991-92. Alle mura di Dubrovnik si accede nei mesi estivi dalle 9 alle 18.30, d’inverno dalle 10 alle 15.

Contatti

Siesta Brand
Via Martiri di Niccioleta 4
Abbadia San Salvatore
53021 Siena
P.iva: 01601720533
Tel.: 0577775162
Fax: 0577773762
eMail: info@siestabrand.com
Sito web: www.siestabrand.com

QR Code

QRCode

Area Riservata