Francia

Castello nella LoiraIntroduzione

Ah La France!!! Il paese più visitato del Mondo, il più fiero e il più abile a mettersi in vetrina. Secondo alcuni la Francia senza Parigi no sarebbe un granché, questione di gusti. La ville Lumière affascina come sempre con le sue mille attrattive. Ma il mare della Costa Azzurra, i paesaggi della Normandia e della Bretagna, i Castelli della Loira, la Multietnica Marsiglia, raccontano storie altrettanto affascinanti…

Documenti

non sono previsti controlli alla frontiera ed è consentita la libera circolazione tra le frontiere interne dei paesi che hanno aderito al trattato di Schengen. E’ comunque buona norma avere con se la carta d’identità o il passaporto. Per guidare è sufficiente la patente Italiana.

Per aggiornamenti www.viaggiaresicuri.it

Eventi ricorrenti

Festa del Re a Parigi la prima domenica dopo l’Epifania, le pasticcerie di Parigi celebrano la festa del Re con un dolce speciale, gallette de rois. Nel cuore di marzapane nascondono la fève e chi la trova diventa re o regina per tutto il giorno e può indossare la corona che viene venduta insieme alla torta.

Festa delle luci a Lione durante il mese di Dicembre. Manifestazione popolare che racchiude un tripudio di luci. Di origine religiosa e di rilievo occupa uno dei primi posti degli eventi lionesi. Per 4 giorni la città si illumina di spettacoli indimenticabili. Tutti i luoghi si illuminano … la cattedrale Saint Jean assume colori inediti  mentre i ponti s’infiammano.

E tanti altri ancora…

Curiosità

Il canyon del Verdon, nel cuore dell’Alta Provenza – Scoperte nel 1905 dallo speleologo francese Alfred Martel, le Gole del Verdon sono un meraviglioso spettacolo della natura che la grandeur francese non ha esitato a battezzare “le Grand Canyon du Verdon”. Nel cuore dell’Alta Provenza il canyon più grande d’Europa si lascia ammirare lungo i suoi 21 chilometri e 700 metri di altezza. La roccia calcarea grigia è stata scolpita nei secoli dallo scorrere tortuoso del fiume Verdon,  che nasce tra il Col de la Sestrière e il Pas du Mélèze,  per poi sfociare nel Lac de Sainte Croix. Questo incredibile tratto di terra, che deve il suo nome alle acque color giada del fiume, è un vero paradiso per i trekker e i free climber (o grimpeur, alla francese) ma anche per i canoisti e gli amanti della tavola a vela che possono sfruttare le acque del lago Sainte Croix più a valle. Per esplorare le gole è possibile scegliere fra dieci percorsi, con durata che varia dalle 2 alle 8 ore. Il più esaustivo è il percorso Martel, un tragitto lungo circa 14 chilometri e adatto a qualsiasi persona in normale forma fisica. È necessario indossare un buon paio di scarpe da camminata, portare un cappello, il k-way, uno zaino con la cartina della zona e poi semplicemente godersi il profumo della macchia mediterranea.

Molte sono anche le aree di scalata, ma il settore più celebre è l’Escalès,  che domina a ovest la riva destra del Verdon, con un’altezza che varia dai 120 ai 300 metri. Per l’arrampicata libera è necessario avere o affittare le scarpe da scalata, sempre di un numero in meno per aderire perfettamente al piede. Le guide forniscono solitamente il resto dell’equipaggio, come corde e moschettoni e il sacchetto con la magnesite per prevenire la sudorazione delle mani.

Per tutte le informazioni c’è il Bureau du Tourisme La Palud sur Verdon, tel. 04 92773202.

Contatti

Siesta Brand
Via Martiri di Niccioleta 4
Abbadia San Salvatore
53021 Siena
P.iva: 01601720533
Tel.: 0577775162
Fax: 0577773762
eMail: info@siestabrand.com
Sito web: www.siestabrand.com

QR Code

QRCode

Area Riservata