Germania

Introduzione

Una volta i motivi per visitare le città tedesche erano nascosti: atmosfere e rievocazioni culturali. Oggi non più. Berlino, vetrina tecnologica di un paese in movimento, si è trasformata in una metropoli mondiale, scintillante e appariscente pur non rinnegando la sua storica unica. Monaco di Baviera, opulenta e provinciale, continua a essere la faccia bonaria e borghese della Germania. E poi foreste, laghi e gli antichi borghi del Sud, panorami incantati usciti da un libro di antiche fiabe…

Documenti

Non sono previsti controlli alla frontiera ed è consentita la libera circolazione tra le frontiere interne dei paesi che hanno aderito al trattato di Schengen. E’ comunque buona norma avere con se la carta di identità o il passaporto. Per guidare è sufficiente la patente Italiana.

Per aggiornamenti www.viaggiaresicuri.it

Eventi ricorrenti

Rhur Lovoparede – Agosto – La loveparade ha cambiato abito, infatti non è più Berlino a sopitare l’enorme raduno che si muove ogni anno al ritmo della miglore musica dance mondiale, bensì l’intera zona della Ruhr. E’cambiato il nome stesso della manifestazione: cresre un evento che riunisca la gente in un’atmosfera di pace e toleranza in cui la musica giochi al meglio il suo ruolo di linguaggio senza confini.

Berlino Transmediale – Gennaio – Festival di arte e cultura digitale leader a livello internazionale per lo scambio di dialogo fra questi due grandi insiemi. il perseguimento dell’avanzamento dell’arte, come riflesso dell’impatto socio-culturale, politico ed economico delle nuove tecnologie. Mostre, conferenze, performances dal vivo e tnati eventi collaterali in tutta la città.

Karnevla der Kulturen – Giugno – Il carnevale delle Culture è il riflesso del melting-pot culturale che anima e caratterizza la città di Berlino. Una festa che si propone come un’occasione per i membri delle diverse comunità di immigranti di far conoscere le proprie tradizioni ai residenti e ai visitatori di una città sempre vibrante e in continuo cambiamento. Quattro giorni di festa in strada, con artisti tra musica, danze ed esibizioni teatrali e con la possibilità, inoltre, di assaggiare cibi di tutto il mondo.

E tanti altri ancora…

Curiosita’

Al museo dei blu jeans – A Buttenheim, in Baviera, si trova il Levi Strauss Museum, ospitato nella sua casa natale recuperata per l’occasione. Proprio in questa cittadina dalle parti di Bamberg nacque infatti nel 1829 l’inventore dei blue jeans, i pantaloni di pesante tela azzurra che presto sarebbero diventati un oggetto di culto in tutto il mondo. Dopo la morte del padre, il giovane Levi emigrò in America con la madre e i fratelli e nel 1853 aprì una fabbrica di pantaloni da lavoro a San Francisco. La storia della sua vita e del suo successo planetario rivive nella casa-museo di Buttenheim dove Levi Strauss venne al mondo. Restaurato con molta cura, il caratteristico edificio a graticcio racchiude molte curiosità sull’evoluzione dell’abbigliamento nel corso dei secoli. Il museo organizza anche mostre temporanee molto interessanti, come quella sulla nascita dei primi pantaloni della storia oppure quella sul rapporto fra jeans e rock ‘n’ roll. Non poteva certo mancare un negozio, dove oltre ai classici e alle ultime collezioni si trovano oggetti vintage e souvenirs.

Il museo si trova su Marktstrasse 33. Martedì e giovedì 14-18, venerdì-domenica 11-17. Ingresso intero 2,60 euro, studenti 1,30 euro. www.levi-strauss-museum.de.

Contatti

Siesta Brand
Via Martiri di Niccioleta 4
Abbadia San Salvatore
53021 Siena
P.iva: 01601720533
Tel.: 0577775162
Fax: 0577773762
eMail: info@siestabrand.com
Sito web: www.siestabrand.com

QR Code

QRCode

Area Riservata